• Valentina

Lieti di conoscervi


L'Europa dell'Est è stata per secoli territorio di confine per imperi potenti che allungavano le mire su stati "satellite", crocevia di religioni, culture e commerci.

Diventa zona di sangue, guerra e inumane violenze nel '900 per poi essere il "lato oscuro della Luna", il semicontinente da guardare attraverso una fessura nel muro (di Berlino, ovviamente).

Ma al di là del muro la cultura slava non ha mai smesso di crescere e riprodursi, di fermentare come uno kvas o come una buona birra, e quando il divisore è crollato ha iniziato a diffondersi anche in Occidente portando con sé storie, tradizioni e sapori inconfondibili.

Lo scopo di questo blog è raccontare come il mondo slavo abbia trovato radici e risonanza in Italia e come sia foriero, sempre più, di liete sorprese.

56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La Russia e lo sport - una relazione complicata

Non si fa mistero di quanto la cultura dello sport e della cura del corpo sia diventata parte fondante dell'Unione Sovietica, ma tale indirizzo aveva più di una motivazione. Innanzitutto fu l'aspetto